Spostare un sito WordPress da locale a remoto o cambiare host

Talvolta è necessario spostare un sito WordPress o per passare da local a remoto o per cambiare host: in principio la procedura è sempre uguale.

In questo articolo tratterò solo le parti relative a WordPress, pertanto se dovete spostare il dominio, posta elettronica ed elementi simili contattate il vostro nuovo host, che dovrebbe fornirvi le indicazioni necessarie.

Esistono molti modi per spostare un sito WordPress. Il mio metodo preferito è di farlo manualmente: in questa maniera sono riuscito a spostare molte installazioni Wp senza avere nessun intoppo.

Prima di iniziare bisogna tenere a mente che un sito in WordPress è composto da file collocati in uno spazio nel server e in un database Mysql, nei quali risiedono tutte le pagine e gli articoli.

Seguite questa guida passo per passo e riuscirete a spostare il vostro sito Wp da locale a remoto o da un host all’altro.

Passo 1: Fare un backup completo del sito

Prima di fare qualsiasi cosa dovete effettuare un backup dei file del sito e del database.

Per quanto riguarda il backup dei file, nel caso stiate lavorando in locale basterà copiare e incollare i file in un’altra cartella di vostra scelta (possibilmente nominandola “backup”).

passo1img1

Se invece state operando su un hosting dovete accedere tramite un client ftp (Filezilla) ed individuare i file del sito e scaricarli sul vostro pc (possibilmente in una cartella nominandola “backup”)

passo1img2

Successivamente dovete fare un backup del database, indipendentemente dal fatto che voi stiate lavorando in locale o sul vostro server. Accedete all’applicazione “phpmyadmin” (uno strumento che consente di amministrare i database) selezionando il database collegato al sito nell’elenco che troverete nel menu a sinistra. Nel menu in alto cliccate sulla voce “esporta“, scegliete il metodo RAPIDO e come formato del file SQL: basterà cliccare su esegui e salvare il file sql sul desktop del vostro pc o nella cartella “backup” in cui avete precedentemente salvato i file del sito. Una volta salvato rinominate il file sql in backupdb.sql.

passo1img3

Adesso avete un backup completo del vostro sito che conserverete se qualcosa andrà storto e che userete per i passi successivi.

Passo 2: Modificare il file wp-confing.php

In questo passaggio dovrete crearvi una copia del backup che avete precedentemente fatto in modo da avere 2 backup completi: uno lo conserverete e l’altro lo userete per eseguire il trasferimento.

Primo step individuare il file wp-config.php nelle cartelle del backup e modificare le seguenti informazioni:

pass2img1

  • Nome del db (il nome del database che avete sul server);
  • Nome utente del db
  • Password del db;
  • Host del db: spesso si può lasciare “localhost” ma in alcuni casi il vostro host vi potrà indicare un indirizzo. Per esempio nel caso dell’hosting Aruba vi verrà fornito un indirizzo host di questo tipo “66.190.120.119”, invece nel caso di Tophost sarà di questo tipo “sql.nomedominio.com”: a seconda dell’hosting scelto, l’indirizzo potrebbe variare.
// ** Impostazioni MySQL - E? possibile ottenere questoe informazioni
// ** dal proprio fornitore di hosting ** //
/** Il nome del database di WordPress */
define('DB_NAME', 'nome-database');

/** Nome utente del database MySQL */
define('DB_USER', 'nome-utente-database');

/** Password del database MySQL */
define('DB_PASSWORD', 'password-database');

/** Hostname MySQL  */
define('DB_HOST', 'localhost');

Passo 3: Modificare il database per il trasferimento

Individuate il file sul quale avete esportato il database nel passo 1 (backupdb.sql) sul desktop o nella cartella backup che state utilizzando per il trasferimento (a seconda di cosa voi abbiate scelto per l’esportazione).

Aprite il file (backupdb.sql) con un editor di testo (il blocco note va più che bene) e cercate tutti gli url (indirizzi) del sito in locale o dell‘attuale sito sul vostro hosting.

Gli indirizzi da cercare si presentano in questo modo:

  • Se il sito è in locale [http://localhost] o [http://localhost/nomecartella] se state lavorando in una sottocartella;
  • Se il sito e presente su un server [http://www.nomedominio.com].

Attenzione a non inserire una “/” (slash) a fine indirizzo.

Ed in seguito sostituirli con l’indirizzo del nuovo dominio [http://www.nuovodominio.com] (sempre senza “/” – slash – finale).

Per eseguire questa operazione in modo immediato utilizzate la funzione del blocco note denominata “Sostituisci“. Essa è attivabile andando nella barra degli strumenti: in “Modifica”si può selezionare la voce “Sostituisci”; è anche possibile attivarla attraverso la sequenza di tasti CTRL + H.

passo3img

Una volta aperta la finestra, essa presenta due campi:”Trova” e “Sostituisci con”.

In “Trova” inserite l’indirizzo dov’è presente il vostro sito e in “sostituisci con” dovrete scrivere l’indirizzo del nuovo dominio. Infine salvate il file.

Passo 4: Importare il database modificato

Adesso bisogna importare il database (il file backupdb.sql che avete appena modificato con il blocco note).

passo4

Per farlo dovete accedere nuovamente all’applicazione “phpmyadmin” presente nel pannello di controllo del vostro nuovo server, selezionate il nuovo database vuoto e cliccare sulla voce “importa” selezionare il file sql (backupdb.sql) attraverso il pulsante “sfoglia”e cliccare sulla voce “esegui”. Attendere che l’importazione abbia termine.

Passo 5: Modificare il file .htaccess

Se state spostando il sito da un host ad un altro, non è necessario modificare il file .htaccess. È necessario modificarlo solo se il sito in WordPress è presente in una sottocartella (per esempio http://localhost/sottocartella se si lavora in locale o http://www.nomedominio.com/sottocartella se il sito è su un server).

Individuate questo file all’interno della cartella “backup”, apritelo con l’editor di testo e controllate che si presenti in questo modo:

# BEGIN WordPress
<IfModule mod_rewrite.c>
RewriteEngine On
RewriteBase /
RewriteRule ^index\.php$ - [L]
RewriteCond %{REQUEST_FILENAME} !-f
RewriteCond %{REQUEST_FILENAME} !-d
RewriteRule . /index.php [L]
</IfModule>
# END WordPress

Nel caso contrario copiate ed incollate e salvate il file.

Passo 6: Trasferire i file sul nuovo host

Ultimo passo: caricate tutti i file del sito Wp presente nella cartella “backup” (per il trasferimento) utilizzando un client ftp (Filezilla) nella root principale del nuovo host.

Al termine di questa operazione avrete concluso il trasferimento: accedete al vostro sito digitando il nuovo indirizzo e controllate che funzioni tutto correttamente.

The following two tabs change content below.
Sono un Web Designer, ma sopratutto un appassionato di grafica, di internet, nuove tecnologie e in particolare del potente cms che è WordPress.
  • Dopo giorni ricerche sul web per trovare un aiuto su come esportare il mio sito da locale ed importarlo in remoto, ho trovato questa guida che in pochi passi, mi a permesso di effettuare il tutto con semplicità. La guida è molto dettagliata, a differenza di altre che saltano un passaggio fondamentale, ossia quello dell’ .htaccess …..L’unica difficoltà che ho riscontrato è stata proprio la modifica di questo file, che non trovandolo nella cartella in locale, l’ho modificato attraverso ftp in remoto, perchè quando andavo a visionare il sito in remoto, mi faceva vedere solo l’homepage e nel visualizzare le altre pagine mi dava errore.
    Con un minimo di pazienza e ragionamento, ho risolto il problema salvando il file .htaccess in locale, modificato in tutte le sue parti come descritto in questa guida e ritrasferito in remoto, andando a sovrascrivere il vecchio.
    Grazie Luca.

  • Splendida guida!! Grande! Ma se invece volessi spostare il sito da Locale a Locale, ovvero dal pc A al pc B? io utilizzo Xamp.
    Grazie per l’aiuto

    • Grazie Simone ! 😉 La procedura è identica. Ti copi e incolli i file di wp dal pc A al pc B, esporti il database dal pc A, ripeti la procedura del punto 3 “Modificare il database per il trasferimento” nell’articolo ed in seguito lo importi nel pc B. Fai cmq sempre un backup del sito prima di fare lo spostamento.

  • Ho provato a fare tutto ma devo aver fatto dei pasticci da qualche parte perchè non mi carica il database del php locale dandomi errore (commentmeta).
    Oltretutto devo aver cancellato pure il database di default che mi dava l’hosting (li ho già contattati) per cui ora sono bloccata.
    Sono rassegnata a rifare tutto online se non risolvo.
    E’ la prima volta che lo faccio in locale, di solito facevo tutto direttamente online.

    • Forse l’hosting ha delle impostazioni diverse per importare il database, visto che hai contattato il supporto, chiedi anche se ti possono importare il database o che settaggi devi seguire per poterlo caricare correttamente.

  • Rinuncio. Mi hanno ripristinato il tutto e sono riuscito a caricare il database ma non sono riuscita a collegarlo al sito. Ho inserito tutto in wp-config e .htaccess è configurato come indicato.
    Per non fare casini ulteriori rifaccio a mano. Tanto era un’importazione da blogger per cui gli articoli stanno là.
    Grazie comunque 🙂

  • ciao Luca, grazie per la guida davvero molto chiara. Purtroppo l’ho trovata solo ora dopo innumerevoli tentativi andati a male.
    Credo di aver fatto confusione tra INSTALLARE WORDPRESS su un hosting, e TRASFERIRE I FILE di worpress elaborati in locale sull’hosting.
    Ho un dominio linux+windows, con wordpress installato su linux, ovviamente con le impostazioni di default, dove quindi dovrei rifare il sito da capo.
    Ma in tutte le guide che leggo per trasferire i file tramite FTP, nessuno parla di hosting linux.
    Vorrei quindi sapere se l’operazione che tu descrivi (che è quella che dovrei fare anch’io), si può effettuare indifferentemente su hosting linux o windows, senza bisogno di dover installare l’editor wordpress sull’hosting. Grazie!

    • Ciao Elena, si l’operazione deve essere fatta senza installare WordPress sull’hosting (l’installazione viene fatta in locale), e il sito WordPress deve essere inserito su un hosting linux.

      Grazie a te per il commento! 😉

  • Ciao Luca, complimenti per la guida.
    Un’informazione: nel file “wp-confing.php” al posto del nome utente e della password, quali dati devo mettere? Premetto che ancora non ho comprato un hosting e ho lavorato nel sito in locale lasciando il campo password vuoto. Questi dati poi mi saranno forniti dal servizio host che comprerò?

  • Ciao,
    ho fatto tutto come indicato da te ma aprendo la pagina del sito viene fuori questa scritta

    Parse error: syntax error, unexpected T_STRING, expecting T_CONSTANT_ENCAPSED_STRING or ‘(‘ in /web/htdocs/www.cda-studio.it/home/wp-content/themes/i-max/inc/kirki/includes/Kirki.php on line 3

    • Ciao Francesca,

      è un errore proveniente da un file del tema che stai usando.

      Non sono sicuro, ma potrebbe centrare la versione php utilizzata sul tuo hosting, per evitare problemi con plugin e temi WordPress dovrebbe essere alla versione 5.4 o superiore.

  • Ciao Luca,

    ho seguito alla lettera la tua utilissima guida per caricare un sito in remoto (aruba), ma alla fine, quando richiamo l’URL dal browser, mi mostra il tema di wordpress che ho utilizzato, ma senza nulla all’interno, come se il sito non fosse costruito.

    (intestazione grigia con nome tema a sx, tasto HOME a dx e sotto la classica frase: “Add Widgets in the Widgetized Full Width Template”.)

    Ti ringrazio fin d’ora per l’aiuto che riuscirai a darmi.
    Buona serata e complimenti per il blog.

    • Ciao Tommaso,

      penso che tu abbia fatto tutto correttamente, solo che in certi casi durante lo spostamento, capita che si perdano le impostazioni dei widgets e quelle del tema utilizzato.

      Dovresti controllare sia le impostazioni dei widgets che quelle del tema del sito in locale e riportarle tali e quali a mano su sul sito in remoto.

      Grazie a te per il commento 🙂

  • Ciao Luca,

    ho trovato il problema, ricontrollando le impostazioni del tema come mi avevi detto mi sono accorto che non aveva passato tutte le sidebar che avevo creato e quindi le pagine non mi mostravano niente.

    Risolto il grosso del problema ti chiedo se c’è un modo per far salvare in automatico anche quelle senza doverle rifare tutte e riallacciarle alle singole pagine, potrebbe diventare un lavorone su siti di grosse dimensioni a molte pagine.

    Ti ringrazio tanto per l’aiuto, sei stato fondamentale!!

    • Ciao Tommasso e ciao Luca.
      Ho lo stesso identico problema di Tommaso. Sei riuscito a risolverlo?
      Ps. Complimenti per la guida e per il blog Luca!

  • Ciao Luca,
    la tua guida è chiarissima ma nonostante l’abbia seguita passo passo se provo a visualizzare online il sito mi da un Errore del Server 500. Il sito è su tol.it.
    Mi puoi aiutare?

    • Ciao Luigi,

      è forse un problema di permessi alle cartelle e file della tua installazione WordPress. Perché wp funzioni correttamente i permessi dovrebbero essere impostati nel seguente modo:

      – Permessi cartelle: 755
      – Permessi file: 644

      Puoi cambiare i permessi con il clientftp (Filezilla) o accedendo nel pannello di controllo del tuo hosting.

  • Ciao, io non trovo il file .htaccess ne in locale ne in remoto. Uso un Mac con MAmp per il locale ed uno spazio su Aruba con Hosting Windows. Ho letto che si può usare anche windows invece che Linux come hosting.

  • Ciao Luca, Grazie e complimenti per la descrizione, ho seguito tutto, ma mi da un Problema nel caricare il db, sono sicuro non per colpa del procedimento, ma chiedevo un consiglio… il problema è:

    Query SQL:

    CREATE TABLE `wp_city_log` (
    `log_id` int(10) NOT NULL,
    `log_city_id` int(10) NOT NULL,
    `log_count` int(10) NOT NULL,
    `ip_address` varchar(255) NOT NULL DEFAULT ”
    ) ENGINE=InnoDB AUTO_INCREMENT=4 DEFAULT CHARSET=utf8
    Messaggio di MySQL: Documentazione

    #1046 – No database selected
    Cosa devo e posso fare … Grazie.

    • Ciao Enrico,

      forse è dovuto ad un plugin, prova a disattivare tutti i plugin sul sito in locale (o che devi spostare), rifai un esportazione del db e prova a caricarlo.

      Grazie a te per il commento.

  • Salve volevo chiedere un’informazione, ho seguito la guida e quando vado a visionare il sito online vedo tutto anche se con qualche problema grafico,( quello si risolve facilmente).
    Il problema grosso e che non mi fa accedere al pannello admin faccio il wp-login inserisco la user e passw ma non succede niente rimane sempre su quella pagina!
    Grazie in anticipo della risposta!
    Saluti

    • Ciao Andrea,

      è forse un plugin attivo che va in conflitto, prova a disattivare tutti i plugin o quello che secondo te sta dando questo problema.

      Puoi procedere in 2 modi:

      1) Puoi provare a disattivarli via ftp, i plugin stanno nella cartella plugin (root_principale/wp-content/plugin) spostandoli fuori e risposandoli di nuovo all’interno della cartella plugin si dovrebbero disattivare;

      2) Devi ritornare al sito in locale che hai, disattivare tutti o i plugin che secondo te potrebbero causare il problema ed esportare un altro backup del db con i plugin disattivati e sostituirlo importando il nuovo backup del db.

  • Grandissima guida, ma nonostante cio’ dopo avere seguito tutti i passaggi sopra indicati, non riesco a mettere il mio sito web online? Potrebbe aiutami? Grazie

  • Questo passaggio “Passo 3: Modificare il database per il trasferimento”, è utile per chi volesse cambiare il nome del dominio nel trasferimento da server locale a server remoto?
    Ad esempio se intitolo il dominio in locale “vecchiodominio.it” e poi nel trasferimento su remoto volessi intitolarlo “nuovodominio.it”, posso farlo?

    • Ciao Paola, non puoi cambiare il nome del dominio al trasferimento da server locale a server remoto. Nel “passo 3” della guida viene spiegato come devono essere modificati i riferimenti del db per poterlo far funzionare correttamente con WordPress, indistintamente se si lavora in locale (sul proprio pc) o in remoto (online col dominio acquistato). Nel caso volessi cambiare nome del dominio dovresti acquistarne uno nuovo ed eseguire il trasferimento di file e db.

  • ciao, ho seguito attentamente tutti i passi, ma quando vado ad importare il backup del database in uno nuovo (vuoto), mi fa errore…esce questo errore, potresti aiutarmi, grazie:

    — Struttura della tabella ‘wp_cf_form_entries’

    CREATE TABLE wp_cf_form_entries(
    id int( 11 ) unsigned NOT NULL AUTO_INCREMENT ,
    form_id varchar( 18 ) COLLATE utf8mb4_unicode_ci NOT NULL DEFAULT ”,
    user_id int( 11 ) NOT NULL ,
    datestamp timestamp NOT NULL DEFAULT CURRENT_TIMESTAMP ,
    `status` varchar( 20 ) COLLATE utf8mb4_unicode_ci NOT NULL DEFAULT ‘active’,
    PRIMARY KEY ( id ) ,
    KEY form_id( form_id ) ,
    KEY user_id( user_id ) ,
    KEY date_time( datestamp ) ,
    KEY `status` ( `status` )
    ) ENGINE = InnoDB DEFAULT CHARSET = utf8mb4 COLLATE = utf8mb4_unicode_ci;

    Messaggio di MySQL: Documentazione
    #1064 – You have an error in your SQL syntax; check the manual that corresponds to your MySQL server version for the right syntax to use near ‘

    CREATE TABLE wp_cf_form_entries (
    id int(11) unsigned NOT NULL AUTO_INCR’ at line 1

    • Ciao Luigi,
      si, lo puoi fare se stai lavorando sempre su lo stesso server e database, solo in questo caso potrai lasciare il wp-config invariato, ma dovrai spostare tutti i file di wp dalla sotto cartella alla root principale.

  • Sfortunatamente non sempre è così. A volte per motivi vari (es. aggiornamenti di versioni di WP o di alcuni plugins), alcuni record o addirittura alcuni files nella cartella upload sul sito non vengono trasferiti. Il mio consiglio è di fare, prima di tutto, la procedura esposta egregiamente da Luca Carrozzo, ma per quanto riguarda il database, vi consiglio di usare un plugin scritto appositamente per questo. Il plugin è gratis e si chiama “WP Migrate DB” Avrete la certezza che il database sia copiato a specchio nel nuovo path/host. Il plugin, tra l’altro consente di fare il cambio del path direttamente in un solo passaggio al momento dell’esportazione. Ad esempio: da “www.vecchiodominio.com” a “www.nuovodominio.com”. Il tutto con due semplici text box dove in una a sinistra, troverete già il path del vecchio dominio e nell’altra a destra, troverete lo spazio dove inserire il path del nuovo dominio. sotto ci sono altri due text area. A sinistra il vecchio path fisico (ad esmpio c:\xampp\localhost\miosito) e a destra, nell’altro text area si potrà inserire il nuovo path fisico: (ad esempio /opt/lampp/htdocs/miosito) In ogni caso dovrete recarvi su phpmyadmin e svuotare il DB anzi, vi consiglio di rimuoverlo proprio e crearne uno nuovo con lo stesso nome. Adesso dovrete importare il DB esportato tramite WP Migrate DB. Fatto questo dovrete chiedere a chi gestisce l’host del vostro sito di configurare il server per l’accesso a internet. Se invece siete voi stessi a gestire il server dovrete abilitare i permessi e configurare iptables che si trova dentro /etc/sysconfig. Potrete usare “vi” oppure “nano” o altro. Scusate la prolissitudine.

  • Ciao e complimenti per la guida,ho un problema,quando vado a trasferire il db ricevo questo errore, da cosa può dipendere?

    Errore

    Query SQL:


    — Database: `trucco`

    — ——————————————————–

    — Struttura della tabella `zxz_bwg_album`

    CREATE TABLE `zxz_bwg_album` (
    `id` bigint( 20 ) NOT NULL ,
    `name` varchar( 255 ) NOT NULL ,
    `slug` varchar( 255 ) NOT NULL ,
    `description` mediumtext NOT NULL ,
    `preview_image` mediumtext NOT NULL ,
    `random_preview_image` mediumtext NOT NULL ,
    `order` bigint( 20 ) NOT NULL ,
    `author` bigint( 20 ) NOT NULL ,
    `published` tinyint( 1 ) NOT NULL
    ) ENGINE = InnoDB DEFAULT CHARSET = utf8;

    • Ciao Andrea,

      forse è dovuto ad un plugin, prova a disattivare tutti i plugin sul sito in locale (o che devi spostare), rifai un esportazione del db e prova a caricarlo.

      Grazie a te per il commento.

  • ciao, invece io dovrei sistemare il blog già esistente di un amica, praticamente installandogli un tema nuovo ( che però va conflitto con il vecchio ). stavo pensando di esportarlo in locale , modificarlo sistemare eventuali bug e ricaricarlo sul suo hosting. la procedura che tu hai descritto come va integrata?
    grazie e complimenti per la guida e la spiegazione cosi chiara.

    • Ciao,

      la procedura è uguale, sia se sposti un installazione WordPress da locale a remoto o viceversa. Procedi sempre facendo un backup dello stato attuale del sito sul hosting che devi modificare, poi effettui l’esportazione in locale. Per sistemare i bug sulla copia del sito esportato dovrai utilizzare un server locale (per esempio Xamp).

      Grazie a te per il commento.

  • buondì,
    io ho spostato in mio sito wordpress da un dominio di altervista a un dominio di aruba seguendo alla lettera tutti i passi del tutorial…ma alla fine di tutto, digitanto l’indirizzo del sito mi appare SOLO una pagina bianca e non riesco neanche ad accedere alla pagina di login di wordpress…perchè?
    saprete aiutarmi??
    grazie mille!

    • Ciao,

      è probabilmente causato da un plugin o dal tema installato, dovresti provare ad effettuare lo spostamento con tutti i plugin disattivati e il tema standard attivo.

      Grazie a te per il commento.

  • Grazie davvero per questa guida. E’ chiara, semplice ed efficace. Inoltre non richiede di usare nessun plug-in. Ne ho viste altre che sono decisamente più cervellotiche, inoltre quasi tutti si scordano di menzionare il file .htaccess, passaggio fondamentale.

    l’unica cosa che ho notato, utilizzando un tema premium (nel mio caso qode bridge), è che con l’upload vengono perse buona parte delle personalizzazioni sul tema e le customizzazioni al css (ma questo non certo a causa di questa procedura, epoco male perché si recuperano dal sito in locale. :-))

    gran bel lavoro, mi hai risolto un timore fondamentale dato che ho sempre lavorato online!

  • Un consiglio: sto sviluppando in locale con InstantWordpress. Se poi acquisto hosting Aruba con WordPress pre installato posso trasferirlo? Non si può semplicemente usare le funzioni esporta-importa presenti negli strumenti WordPress?
    Grazie

    • Ciao Pietro,

      si dovresti riuscire, tieni conto che la funzione “esporta-importa”, trasferisce solo articoli e pagine, ma non eventuali settaggi del tema e widget utilizzati. Inoltre, con le preinstallazioni offerte dagli hosting, alcune volte non si ha la certezza di aver il totale controllo di WordPress.

      Grazie a te per il commento.

  • Ciao.
    Grazie per la guida.
    Non riesco a trovare il file .htaccess nella cartella del sito in locale che vorrei trasferire sul server, nemmeno visualizzando i file nascosti. Che devo fare?

    • Ciao,

      lo devi probabilmente creare. Per farlo segui queste indicazioni:

      – Apri un editor di testi sul tuo computer, Notepad o Blocco note (Windows);
      – Salva il file come .htaccess (incluso il punto);
      – Ora, si sicuro che il editor di testo non inserisca nessun suffisso .txt. (In Windows, puoi fare ciò cliccando con il tasto destro sulla icona del file e selezione Proprietà .) Se il file ha il suffisso .txt rimuovi il suffisso rinominando il file (i.e. ‘.htaccess.txt’);
      – Copia e incolla il codice indicato nel passo 5 della guida;
      – Carica il file .htaccess sul tuo spazio web nella root principale.

      Grazie a te per il commento.

  • Ciao, avrei bisogno veramente di un vostro aiuto!!!! Premesso che non sono del mestiere, ho provato a seguire tutto come indicato, ma probabilmente sbaglio qualche passaggio. Infatti, se digito l’indirizzo del sito: http://www.agenziagiuliocesare.it mi restituisce l’errore:
    “Errore nello stabilire una connessione al database”.
    Cosa sbaglio?
    Grazie….

    • Ciao Michele,
      probabilmente le informazioni inserite nel file wp-config.php sono errate (vedi passo 2 della guida).
      Ricontrolla i dati che hai inserito (nome database, nome utente database, password database, host database).
      Grazie a te per il commento.

      • Ciao grazie per la risposta. Il mio Hosting Aruba mi ha fornito le credenziali sia di Msq che di WordPress. Quali sono quelli da mettere nel file wp-config.php?
        Mi viene il dubbio che abbia acquistato un host sbagliato…..
        Continua a venire l’errore di prima. 🙁

        • Ciao Michele,
          devi aprire con un editor di testo il file wp-config.php ed inserire:
          – Nome del db (il nome del database che avete sul server);
          – Nome utente del db;
          – Password del db;
          – Host del db.
          Al passo 2 di quest’articolo (Passo 2: Modificare il file wp-config.php) trovi le info dettagliate.

  • Ciao, ho seguito la guida attentamente ma purtroppo riscontro due problemi.
    Quando vado a caricare il db ho un errore di questo tipo:
    Errore
    query SQL:

    CREATE TABLE IF NOT EXISTS `wp_chats_messages` (

    `id` INT( 11 ) NOT NULL ,
    `user_hash` VARCHAR( 10 ) COLLATE utf8mb4_unicode_ci NOT NULL DEFAULT ”,
    `user_ip` VARCHAR( 40 ) COLLATE utf8mb4_unicode_ci NOT NULL DEFAULT ”,
    `user_browser` VARCHAR( 255 ) COLLATE utf8mb4_unicode_ci NOT NULL DEFAULT ”,
    `user_name` VARCHAR( 50 ) COLLATE utf8mb4_unicode_ci NOT NULL DEFAULT ”,
    `message` VARCHAR( 1000 ) COLLATE utf8mb4_unicode_ci NOT NULL DEFAULT ”,
    `message_page` VARCHAR( 255 ) COLLATE utf8mb4_unicode_ci NOT NULL DEFAULT ”,
    `created` DATETIME DEFAULT NULL ,
    `message_type` TINYINT( 1 ) NOT NULL DEFAULT ‘0’ COMMENT ‘1 – admin, 0 – user’
    ) ENGINE = MYISAM DEFAULT CHARSET = utf8mb4 COLLATE = utf8mb4_unicode_ci AUTO_INCREMENT =2;

    Messaggio di MySQL: Documentazione

    #1273 – Unknown collation: ‘utf8mb4_unicode_ci’
    Ho letto dalle tue risposte che può dipendere da un plugin…
    Il secondo problema è che anche dopo che ho modificato il fil wp-config.php, richiamando il sito ricevo questo messaggio:
    Il file ‘wp-config.php’ esiste già. Se occorre azzerare una qualsiasi configurazione presente in questo file, per prima cosa cancellarlo. È possibile provare ad installare adesso.
    Ho cliccato su “installare adesso e mi apre la pagina di installazione di wordpress.
    I due problemi sono collegati?
    Ti ringrazio della guida che è molto chiara e spero tu possa aiutarmi.

    • Ciao Sara,
      Per quanto riguarda il wp-config.php, controllo bene tutti i dati che hai inserito (nome database, nome utente database, password database, host database).
      Invece, per l’errore del database, prova a disattivare tutti i plugin e riattiva il tema standard sull’installazione WordPress che intendi trasferire e in seguito riprova a fare la procedura di esportazione/importazione del database.

      Grazie a te per il commento 🙂

  • Ti ringrazio tantissimo per l’aiuto ma purtroppo anche con i tuoi suggerimenti non riuscivo a risolvere il problema…Fortunatamente ho scoperto un plugin che ha funzionato alla perfezione All in one wp migration!( avevo provato anche con duplicator ma sul mio hosting non funzionava….)

  • Ciao Luca, ho un problema. Quando vado ad importare il database mi da questo errore.
    mi puoi aiutare? Potrei anche darti i dati per accedere. Grazia mille.

    Errore
    Query SQL:


    — Database: `bitnami_wordpress`

    — ——————————————————–

    — Struttura della tabella `wp_bookings`

    CREATE TABLE `wp_bookings` (

    `bookID` BIGINT( 20 ) UNSIGNED NOT NULL ,
    `userID` BIGINT( 20 ) UNSIGNED DEFAULT NULL ,
    `restID` INT( 11 ) UNSIGNED NOT NULL ,
    `hash` CHAR( 32 ) COLLATE utf8mb4_unicode_ci NOT NULL DEFAULT ”,
    `guests` SMALLINT( 5 ) UNSIGNED NOT NULL ,
    `bookDate` TIMESTAMP NOT NULL DEFAULT CURRENT_TIMESTAMP ,
    `createdAt` TIMESTAMP NOT NULL DEFAULT CURRENT_TIMESTAMP ,
    `status` VARCHAR( 32 ) COLLATE utf8mb4_unicode_ci NOT NULL DEFAULT ‘held’
    ) ENGINE = INNODB DEFAULT CHARSET = utf8mb4 COLLATE = utf8mb4_unicode_ci;

    Messaggio di MySQL: Documentazione

    #1293 – Incorrect table definition; there can be only one TIMESTAMP column with CURRENT_TIMESTAMP in DEFAULT or ON UPDATE clause

    • Ciao Mimmo,
      prova a disattivare il plugin “WP Booking System” e ripeti la procedura di importazione del database.
      Se continua a non funzionare, disattiva tutti i plugin e riattiva il tema standard di WordPress e ripeti la procedura di esportazione/importazione del database.

  • Ciao Luca, ottima guida. Ho trasferito il mio sito da remoto a locale seguendo tutti i passaggi e sembrava funzionare tutto ma l’homepage ma tutte le altre pagine no. Ho provato a disabilitare tutti i plugin e usare il tema di default ma il messaggio è sempre:

    Oggetto non trovato!

    L’URL richiesto non esiste su questo server. Il link della pagina da cui sei arrivato potrebbe essere errato o non essere più valido. Per favore, informa dell’errore l’autore della pagina.

    Se pensi che questo sia un errore del server, per favore contatta il webmaster.

    Error 404

    localhost
    Apache/2.4.23 (Unix) OpenSSL/1.0.2j PHP/5.6.28 mod_perl/2.0.8-dev Perl/v5.16.3

    • Ciao Marco, è molto probabilmente il file .htaccess non impostato correttamente o non presente nella root principale del sito. Al passo 5 di questa guida spiego come impostarlo.

      Grazie per il commento.

  • Ciao,
    io ho un problema subito all’esportazione del database. Clicco “esegui”..ma poi non succede nulla. Dove trovo il file esportato?
    Grazie
    ELisa

  • Ciao Luca,
    grazie per la guida. Ho fatto tutto ma visualizzo il seguente messaggio

    Parse error: syntax error, unexpected T_STRING in /web/htdocs/www.bomboland.com/home/wp-includes/load.php on line 1073

    Hai dei suggerimenti?
    Grazie

    • Ciao Elisa,

      potrebbero essere vari fattori, controlla:
      – di aver spostato correttamente tutti i file del sito;
      – che siano impostati correttamente i premessi alle cartelle dell’installazione WordPress.
      – Riprova ad esportare il database con tutti plugin disattivati e il tema standard di wp attivo.

      Grazie a te per il commento 😉

  • ciao
    volevo chiederti una cosa
    se faccio nel mio pannello wordpress export dei file dopo il mio sito viene cancellato online???
    lo voglio fare per avere file del blog salvati sul computer…che dici lo posso o altrimenti il mio sito online si cacella? io voglio salvare i file ma non voglio cancellare il sito…grazie per l’aiuto…saluti

    • Ciao Paolo,

      facendo l’export dal tuo pannello WordPress il tuo sito non verrà cancellato online, salverai in un file i contenuti dei tuoi articoli o pagine.

      Grazie a te per il commento.

  • Ciao, volevo semplicemente sapere se c’è un modo per potere lavorare in locale con wordpress sullo stesso sito tra diversi pc a debita distanza tra loro. Mi spiego meglio: se io volessi fare una modifica al sito di un mio amico dal mio pc da casa posso farlo e il mio amico stesso potrà eventualmente modificare altri contenuti dal suo pc sullo stesso sito che stiamo costruendo? Grazie mille se mi risponderai 🙂

  • io uso il favoloso metodo per trasferire wordpress ::
    copio i file via ftp cambiato il wp-config.php
    salvo file.sql del database e lo ricarico ne
    poi metto la cartella presa da qui https://interconnectit.com/products/search-and-replace-for-wordpress-databases/ vella root di installazione di wordpress ( cosi come consiglia wordpress qui https://codex.wordpress.org/Moving_WordPress ) cosi cambio gli url nel database poi la cartella va cancellata
    E tutto Fuziona alla Grandissima Tran ne che per ARUBA

  • Nel passo 4, quando devo importare il database, ho questo errore:
    Errore
    Analisi statica:

    Sono stati trovati 2 errori durante l’analisi.

    Inizio di statement inatteso. (near “phpMyAdmin” at position 0)
    Tipo statement non riconosciuto. (near “SQL” at position 11)
    Query SQL:

    phpMyAdmin SQL Dump SET SQL_MODE = “NO_AUTO_VALUE_ON_ZERO”

    Messaggio di MySQL: Documentazione

    #1064 – Errore di sintassi nella query SQL vicino a ‘phpMyAdmin SQL Dump

    SET SQL_MODE = “NO_AUTO_VALUE_ON_ZERO”‘ linea 1

    • Ciao Cosimo,

      sembra essere un problema di versione MySql. Probabilmente la versione che hai in locale e differente rispetto alla versione del server in remoto. Dovresti allineare la versione in locale e riprovare.
      In alternativa potresti anche provare questo plugin “Wp Migrate DB” farai il passo 1 e 3 direttamente dall’admin di wp, dopodiché prova ad importare il db.

      Grazie per il commento.

      • Grazier per la risposta Luca.
        Nonostante l’errore me l’ha caricato lo stesso, e l’ho lasciato così. Sta funzionando…
        Corro rischi?

  • Salve, ho seguito la procedura per esportare un sito sul mio Mac, ma nel momento in cui cerco di aprirlo digitandone l’indirizzo (http://localhost/nomecartella) il browser mi apre il sito stesso in remoto. Non riesco a capire dove sbaglio, può aiutarmi? Grazie per l’attenzione.

    • Ciao Orty,

      probabilmente non hai fatto bene la modifica del database (passo 3) o non hai modificato il file .htaccess (passo 5).

      Grazie a te per il commento.

  • TI ADORO!!! era un sacco di tempo che provavo a spostare il mio sito da locale a remoto seguendo 1000 tutorial su youtube. Ho letto il tuo articolo e ti ho seguito passo passo facendo tutto in manuale e finalmente adesso funziona!
    grazie!!!!

Lascia un commento

XHTML: È possibile utilizzare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>